Delfin ha varato un codice di condotta interno ispirato alle tematiche della sostenibilità ambientale e diretto all’introduzione di criteri comportamentali legati ai principi del rispetto dell’ambiente e dell’eco-innovazione e del miglioramento dell’ambiente.

Il codice regola il processo produttivo ed è diretto a favorire comportamenti, azioni e attività eco-compatibili da parte di tutti gli addetti. L’azienda vicentina auspica che queste iniziative siano adottate anche dai propri fornitori e stimolino i clienti all’introduzione di altrettante regole di rispetto e di tutela dell’ambiente dal quale tutti noi dipendiamo.    

Le linee guida del protocollo adottato da Delfin sono le seguenti:

  1. Progressivo snellimento delle strutture portanti delle macchine di nostra costruzione finalizzato alla riduzione della quantità di materiale impiegato per la costruzione e alla riduzione del peso complessivo;
  2. Snellimento della struttura delle parti in movimento (nastri, gruppi di saldatura) finalizzato alla riduzione della quantità di materiale impiegato per la costruzione e diretto a impiegare motori meno potenti con conseguente risparmio energetico; 
  3. Riduzione razionale dell’impiego di materiale plastico con conseguente riduzione delle quantità da conferire in discarica e dei costi di smaltimento a fine vita;
  4. Preferenza accordata ai fornitori territorialmente vicini nell’acquisto delle materie prime (c.d. “chilometro zero”);
  5. Riduzione del consumo energetico mediante l’introduzione di sistemi elettronici di messa in attesa (stand-by) che consentono l’arresto in fase dei nastri di trasporto e di ogni altra parte in movimento quando la linea è ferma da un determinato periodo di tempo;
  6. Riduzione del consumo energetico mediante la costruzione di gruppi di saldatura con basso coefficiente di dispersione del calore che consentono il mantenimento delle temperature di saldatura per più tempo riducendo gli interventi delle resistenze;      
  7. Impiego di motori elettrici a magneti permanenti per l’azionamento degli assi principali con conseguente riduzione della resistenza meccanica e aumento dell’efficienza e della durata del motore (minore manutenzione e aumento del ciclo vita);
  8. Impiego di motori asincroni ad alto rendimento energetico;
  9. Utilizzo di dispositivi per la tracciabilità che stampano direttamente sull’incarto primario senza bisogno di altri supporti in carta (etichette o simili) con conseguente riduzione del materiale necessario per l’imballo;
  10. Utilizzo intensivo di sistemi e supporti informatici nella comunicazione interna durante tutte le fasi di progettazione e realizzazione dell’impianto con significativo risparmio di carta per fotocopie e di inchiostro per stampanti;
  11. Ricorso a procedure di smaltimento differenziato dei rifiuti generati durante le fasi di costruzione e reimpiego, ove possibile, di parti o componenti parzialmente utilizzati per altre macchine o per altri processi costruttivi. 
PASTRY & PACKAGINGpastry TECHNOLOGY

DOVE SIAMO

DELFIN srl
Via Keplero, 18
36034 Malo (VI)

T. +39 0445580688
F. +39 0445580766

SEGUICI SU

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.